Tagadà giostra

0
3601
tagada giostra

In questa serie di articoli prendiamo in considerazione le giostre più diffuse in Italia, si ripercorrono le origini per dare uno sguardo al futuro di queste giostre, con le particolarità e il retaggio culturale che si portano dietro.  

 

 

Tagadà 

Tra i classici del divertimento non poteva mancare il Tagadà, una delle più comuni giostre nei Luna Park grandi e piccoli, sempre uguale eppure sempre diverso nelle sue tematizzazioni e scenografie

 

Descrizione tecnica 

tagadà giostra

Giostra dalla struttura circolare inclinata di 20°, con una piattaforma centrale rotante che effettua inclinazioni fino a 45° che permettono forti sobbalzi, grazie all’azione di pistoni idraulici o pneumatici. La velocità massima è compresa tra i 10 e i 14 giri al minuto. La piattaforma presenta solitamente dei sedili oppure una griglia con maniglie, per permettere ai passeggeri di sorreggersi dalla forza centrifuga e dai sobbalzi. I sedili sono dotati di cinture di sicurezza. Il controllo elettronico della giostra avviene tramite una pulsantiera che permette di controllare velocità, durata ed inclinazione.

 

Curiosità sulla giostra Tagadà

Nella maggior parte dei parchi, specialmente quelli di piccole e medie dimensioni, i passeggeri sul Tagadà si alzano al centro della piattaforma e cercano di rimanere in equilibrio, saltando o ballando. Questa pratica non è consigliabile, perchè è possibile cadere se ci si alza in piedi.

Se si seguono le regole l’attrazione è sicura e divertente.

Un Tagadà senza musica non è un vero Tagadà. È molto comune che questa giostra sia munita di un impianto audio professionale che diffonde musica Dance. I migliori tagadà sono scenografati e dotati di luci da discoteca e effetti di fumo, coerentemente con la musica che viene diffusa.

La maggioranza dei Tagadà sono esteticamente ispirati alla tematica spaziale-fantascientifica, alcuni riprendono il tema circense, mentre i grandi parchi fissi tendono ad evitare questa giostra per motivi di gestione, di fatto nei grandi parchi esistono rivisitazioni tematizzate del Tagadà, ma quasi sempre la loro natura è alterata in qualcosa di completamente diverso, magari riprendendo soltanto il nome della giostra. Il Disk’O è un esempio di attrazione molto simile, una piattaforma rotante con i sedili, tuttavia molto più veloce e oscillante su un piano orizzontale a U.

Il Tagadà è l’icona dei parchi itineranti ed è un bene che sia così, dato l’elevato grado di controllo che richiede durante l’esecuzione, a causa dell’imprevedibilità delle azioni dei passeggeri.

Gallery

 

Il mercato: Tagatà nuovo / Tagatà usato

Tra i migliori rivenditori e produttori della giostra Tagadà segnaliamo alcuni interessanti punti di riferimento, per scelta questa rivista segnala esclusivamente produttori che fanno parte dell’Associazione Nazionale Esercenti Spettacoli Viaggianti e Parchi (ANESV).

Tagadà giostra nuovo

[img]

Tagadà giostra usato

 

In questa serie di articoli prendiamo in considerazione le giostre più diffuse in Italia, si ripercorrono le origini per dare uno sguardo al futuro di queste giostre, con le particolarità e il retaggio culturale che si portano dietro.  Guarda la prossima!


Warning: A non-numeric value encountered in /home/lospetta/public_html/wp-content/themes/Newspaper/includes/wp_booster/td_block.php on line 1008

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here